Report

McKinsey: come trasformarsi in aziende innovatrici software-driven

Condotta su oltre 120 public company del settore consumer e retail, il report rivela sei principi fondamentali con cui le organizzazioni del settore consumer e retail possono ottenere risultati più allineati a quelli delle software company. Ecco quali

Pubblicato il 09 Ott 2023

McKinsey: come trasformarsi in aziende innovatrici software-driven

Da un nuovo report, a cura di McKinsey, emerge come le aziende dei settori consumer e retail possano trasformarsi in aziende software-driven.

Per innovarsi, devono investire in maniera strategica sul software, costruendo così le fondamenta per una solida una crescita.

McKinsey: come creare aziende software-driven

Secondo il report, le aziende che investono nel software (AI, compresa l’AI generativa, la realtà mista e la robotica) superano i propri peer. Le società con un modello operativo tecnologico maturo, infatti, superano quelle che operano in modo classico. In media, registrano un rendimento per gli azionisti 2,2 volte superiore. Ma vantano anche livelli di customer engagement e brand awareness dal 40 al 45% più alti.

I leader digitali hanno realizzato per i propri azionisti un valore triplo dei rendimenti dell’ultimo quinquennio, rispetto alle aziende non digitali.

Si prevede che l’impatto annuale dell’AI generativa sulla produttività del settore sarà compreso tra 400 e 660 miliardi di dollari, tra i più alti di tutti i settori.

Esempi

Starbucks ha creato Deep Brew, per sfruttare l’intelligenza artificiale per varie applicazioni. Lego ha cooperato con Epic Games per creare un metaverso in cui i bambini giocano tra mondo digitale e fisico senza soluzione di continuità. E L’Oréal ha investito in Digital Village, una piattaforma di mondi virtuali e un marketplace di NFT, per scommettere sul metaverso e sul Web3 per creare negozi virtuali.

L’analisi

Condotta su oltre 120 public company del settore consumer e retail, il report rivela sei principi fondamentali con cui le organizzazioni del settore consumer e retail possono ottenere risultati più allineati a quelli delle software company: cultura focalizzata sul software (e sul cliente); favorire le competenze di product management nel settore consumer; aggiornare l’architettura della piattaforma e della gestione dei dati; gettare un ponte tra gli ecosistemi tecnologici e manifatturieri; usare la creatività nella strategia go-to-market; estendere il bacino di talenti tech e un modello operativo basato su tecnologia moderna.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3