Tecnologie

Sicurezza: proteggere la posta elettronica dalle minacce informatiche

L’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ha adottato la soluzione Retarus E-Mail Security Advanced Threat Protection, registrando una significativa diminuzione delle minacce ricevute attraverso l’e-mail e delle segnalazioni da parte degli utenti

Pubblicato il 09 Mar 2023

Deloitte: il 98% delle aziende italiane ha subito cyber attacchi nel 2022

Oggi più che mai, tutte le organizzazioni hanno necessità di tutelare la sicurezza della propria posta elettronica, in uno scenario che vede in costante crescita le frodi e i crimini informatici. Solo tra il 2020 al 2021 è infatti stato registrato un aumento del 98% degli arresti di hacker da parte della Polizia Postale per ragioni ad essi collegati (fonte: Polizia Postale).

Il caso di Università Cattolica del Sacro Cuore

Tra i soggetti che devono prestare particolare attenzione alla sicurezza della propria posta elettronica, ci sono sicuramente gli Atenei universitari, che ogni giorno trattano un’immensa mole di dati esterni e informazioni sensibili: la corretta erogazione dei servizi di formazione non può che passare (anche) dalla protezione delle e-mail. In questo scenario, l’Università Cattolica del Sacro Cuore si è rivolta a Retarus, fornitore internazionale di soluzioni Enterprise Cloud per Messaging, E-mail Security e Business Integration, con l’obiettivo di ridurre i rischi connessi alle minacce informatiche.

La situazione di partenza

Qual era la situazione di partenza? L’Università Cattolica, al pari delle altre organizzazioni, è costantemente sottoposta al rischio di finire nel mirino di campagne di phishing, che si diffondono via posta elettronica e si classificano tra le più diffuse minacce informatiche riportate nel nostro Paese. Da qui, la necessità di adottare una soluzione tecnologica in grado di mitigare i possibili effetti di questi attacchi sulla attività dell’Ateneo e tutelare gli utenti. Consapevole di maneggiare una quantità elevatissima di informazioni personali, in primis quelle degli studenti, l’Università sentiva infatti l’esigenza di proteggersi, e per farlo era necessario dotarsi di una sovrapposizione di più filtri e di una tecnologia specifica.

Una piattaforma basata su cloud, come funziona

L’Ateneo ha scelto di implementare la Piattaforma Retarus Secure Email Platform, basata su cloud, che consente di proteggere efficacemente le comunicazioni da attacchi informatici di qualsiasi tipo. Come funziona? Attraverso meccanismi di difesa intelligenti su più livelli e componenti di protezione brevettati, garantisce una perfetta combinazione di protezione preventiva, rilevamento precoce di minacce precedentemente sconosciute e processi di risposta accelerati. In questo modo la soluzione permette di ridurre al minimo l’arrivo di posta indesiderata, bloccando in modo significativo le minacce come phishing e malware.

Considerate le esigenze di Università Cattolica, in particolare, si è scelto di adottare Retarus E-Mail Security Advanced Threat Protection, una variante altamente scalabile e personalizzabile sulle esigenze del cliente.

Sicurezza della posta elettronica: gli obiettivi raggiunti

Attraverso l’adozione di questa soluzione, l’Ateneo ha ottenuto un rapido miglioramento in termini di protezione della propria infrastruttura di posta elettronica. In particolare, sono diminuite in maniera significativa le minacce informatiche effettivamente ricevute attraverso l’e-mail. Inoltre, sono state ridotte in ugual misura le segnalazioni da parte degli utenti: grazie all’applicazione del “digest“, il report che fornisce regolarmente a tutti gli utenti finali una panoramica trasparente dei loro messaggi filtrati e implementa i loro feedback, questi ultimi sono diventati parte attiva del processo di configurazione della protezione informatica.

A confermare i risultati ottenuti grazie all’integrazione della piattaforma all’interno dell’infrastruttura tecnologica di Ateneo è Filippo Colombo, CISO dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. “La soluzione di Retarus è stata introdotta in un clima di grande collaborazione, che è proseguito nel tempo, garantendo una continua evoluzione del servizio ed un’attenta valutazione delle misure implementate in ottica di contrasto alle minacce informatiche” spiega Colombo. “Il servizio basato su cloud è in grado di garantire il più basso impatto infrastrutturale e un‘ottimale “user experience”. In questo senso la collaborazione dei nostri utenti, a cui va il nostro ringraziamento, è stata fondamentale per ottimizzare la soluzione in un corretto equilibrio tra sicurezza e necessità lavorative. La sinergia con Retarus, inoltre, è stata fondamentale perché attraverso l’esperienza del team e un piano preciso di azioni, il processo si è svolto in modo efficiente, garantendo risultati importanti per il nostro Ateneo”.

Dal canto suo, Massimiliano Luppi, Head of Sales Italy di Retarus, specifica: “La Secure Email Platform si configura come una soluzione completa, sicura e flessibile per la posta elettronica aziendale, altamente attrezzata per soddisfare le esigenze del mercato e affrontare le minacce informatiche“,. Grazie a questo servizio, siamo riusciti a fornire all’Università Cattolica una serie completa di funzioni particolarmente flessibili per garantire la sicurezza e la conformità del traffico e-mail in entrata e in uscita, assicurando all’Ateneo una soluzione concreta alle sue esigenze informatiche.”

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3