Partnership

NetApp e team Porsche: motori elettrici con le soluzioni data driven in real time

La partnership fornirà soluzioni di hybrid cloud e l'accesso ai dati a bordo pista alla scuderia. Ecco come team e pilota potranno migliorare il processo decisionale grazie a un approccio basato sui dati in tempo reale [...]
Volume, varietà, velocità: le 3 V dei big data
NetApp e team Porsche di Formula E: motori ruggenti con le soluzioni data driven in real time
  1. Home
  2. News
  3. NetApp e team Porsche: motori elettrici con le soluzioni data driven in real time

NetApp mette una tigre nel motore elettrico del team Porsche di Formula E, fornendo soluzioni data driven in real time alla squadra automobilistica.

Ecco le soluzioni hybrid cloud e l’accesso ai dati a bordo pista che l’azienda renderà disponibili alla scuderia.

La partnership fra NetApp e team Porsche di Formula E

Nasce l’alleanza pluriennale tra NetApp e il TAG Heuer Porsche Formula E Team. NetApp permetterà al costruttore di auto sportive elettriche di raggiungere livelli di prestazioni superiori, grazie ai dati in real time forniti dalle sue soluzioni hybrid cloud.

L’hybrid cloud di NetApp aiuterà il Team Porsche ad avere l’accesso ai dati già a bordo pista. Così la squadra automobilistica potrà migliorare le performance di team e pilota.

Potranno migliorare il processo decisionale grazie a un approccio data-driven. Prendere decisioni basate sui dati in real time metterà infatti i dati al centro delle strategie di gara.

Data collaboration in real time per sferrare la “modalità d’attacco”

Porsche, storico marchio automobilistico del gruppo Volkswagen, che dal 2015 ha abbracciato la mobilità sostenibile con modelli elettrici o alimentati a biocarburanti, entro il 2030 punta a rendere elettrico l’80% di tutti i suoi veicoli venduti.

WHITEPAPER
Scopri come il Cloud trasforma le potenzialità dell’IT in opportunità di business
Cloud
Datacenter

Grazie ai servizi di dati disponibili in tempo reale di NetApp, il TAG Heuer Porsche Formula E Team può fare modifiche e aggiustamenti in tempo reale, ottenendo prestazioni di gara superiori. Ciò segnerà la strada per la prossima generazione di veicoli elettrici targati Porsche.

Il pilota potrà decidere quando sferrare la “modalità d’attacco” della Formula E, quella che sblocca 30 kilowatt aggiuntivi di potenza del motore. Le regole per la sua attivazione sono fissate dalla FIA poco prima di ogni ePrix e generano un forte impatto sulla strategia di gara complessiva.

I dati e i sistemi saranno disponibili in pista e saranno in grado di soddisfare requisiti di performance molto alti. I dati digitali, raccolti nel corso dell’ePrix, verranno caricati sul cloud per l’analisi, mentre si svolge ancora la gara.

Il team dati elaborerà i dati nel cloud nella sede centrale di Porsche Motorsport a Weissach, in Germania, a fini di ricerca e sviluppo.

Nella fase post gara, il team trasferirà dati nel cloud per utilizzi futuri. Il cloud deve assicurare servizi cruciali come backup ed archiviazione.

“Questa”, commenta James Whitemore, Executive Vice President e Chief Marketing Officer di NetApp, “è una partnership vincente” in cui si incontrano Porsche, forte di oltre 30mila vittorie in tutte le principali competizioni automobilistiche, e NetApp con oltre 2.500 brevetti per l’innovazione basata sui dati: “Unendo le forze, stiamo lavorando per lasciare il segno sul futuro delle corse. I dati digitali vengono raccolti dai numerosi sensori delle auto mentre sfrecciano lungo la pista e vengono elaborati in modo sincrono in modo da prevedere i risultati e aiutare il team a bordo pista. L’analisi dati è sinonimo di velocità”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp