Ricerca

Multi-Cloud Maturity Index: metà delle imprese scommette sull’uso di più cloud

Le organizzazioni guardano ai dati come a una fonte di ricavi e a un driver di crescita. Ecco i risultati della ricerca di VMware [...]
Nutanix Cloud Platform amplia l’adozione di Kubernetes nelle aziende
  1. Home
  2. News
  3. Multi-Cloud Maturity Index: metà delle imprese scommette sull’uso di più cloud

VMware ha rilasciato il Multi-Cloud Maturity Index, da cui risulta che metà delle imprese scommette sull’uso di più cloud. L’obiettivo è massimizzare i dati e innovare. Ecco come.

Il panorama italiano

Secondo una ricerca a firma di VMware, la sovranità dei dati è la maggiore preoccupazione per le persone. Rappresenta infatti una delle questioni critiche e sfide principali per le organizzazioni. Il 96% si dice preoccupato per ciò che comporta la sovranità dei dati nazionali e settoriali.

Ma, al di là dei legittimi timori, le aziende si lasciano attrarre dai vantaggi.

Entro il 2024, il 98% delle organizzazioni italiane (il 95% in EMEA) ritiene i propri dati traineranno i ricavi. Il 53% guarderà ai dati come a una fonte di ricavi e a un driver di crescita, in aumento rispetto all’attuale 27%.

Secondo The Multi-Cloud Maturity Index, il 52% delle aziende ed organizzazioni italiane concorda sul fatto che l’uso di più cloud permetterà loro di sfruttare al massimo il valore dei dati.

WHITEPAPER
Cloud: 8 punti per scoprire subito se serve alla tua azienda
Cloud
Cloud storage

Tuttavia, trarre più valore dai dati comporta anche delle sfide: le competenze (32%), l’accesso ai dati a silos (30%), la sicurezza (29%), la difficoltà di unire differenti ambienti cloud (29%). Ecco i principali ostacoli, secondo gli intervistati, affinché i dati generino reale valore di business. Infatti le imprese devono migliorare il controllo sulle spese operative (per il 78% ) e al cloud (per il 73%).

In Italia, l’87% vede più benefici che criticità derivanti dal multi-cloud: la capacità di usare e gestire diversi tipi di cloud privati, pubblici, edge e sovrani.

Per il 54%, l’uso del multi-cloud ha avuto un effetto benefico sulla crescita dei ricavi. Per il 53% l’impatto genera vantaggi sul fronte della redditività. Infatti, solo l’1% ritiene che il multi-cloud non sia cruciale per il successo aziendale.

Multi-Cloud Maturity Index di VMware

Secondo l’indice di VMware, una ricerca condotto su quasi 3.000 decisori aziendali e IT in tutta l’area EMEA, le imprese sfruttano più cloud per massimizzare i dati, al fine di innovare. Secondo la Commissione Europea, infine, la crescita dell’impatto dell’economia dei dati sul PIL della Ue e del Regno Unito dovrebbe passare dal 2,6% al 4,2% entro il 2025.

“La dipendenza dai dati per alimentare l’innovazione e il vantaggio competitivo è oggi la spina dorsale del business digitale. L’intelligenza del cloud – la capacità di scegliere il tipo di cloud giusto per i dati giusti, comprese le informazioni altamente sensibili che devono rimanere all’interno dei confini nazionali – sta diventando il modello di business de facto per le organizzazioni che vogliono trarre vantaggi dai propri dati”, ha commentato Joe Baguley, VP e CTO VMware EMEA. “Le organizzazioni che sfruttano appieno i vantaggi competitivi derivanti dall’utilizzo di più cloud per la gestione dei dati stanno riscontrando benefici in tutto il business. Per raggiungere il successo, tuttavia, devono essere in grado di assumere il controllo di dove risiedono i loro dati, senza compromettere la sicurezza, la compliance o la sovranità, e la scelta dei provider per gestirli”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp