Retail: GDA sceglie Blue Yonder per ottimizzare la supply chain

Attraverso le soluzioni integrate di gestione delle categorie e di rifornimento del magazzino di Blue Younder, il retailer italiano di beni alimentari e di largo consumo ha ottimizzato la profittabilità, garantendo assortimenti sulla base di domanda e preferenza d'acquisto dei consumatori [...]
  1. Home
  2. Big Data
  3. Retail: GDA sceglie Blue Yonder per ottimizzare la supply chain

Per trasformare la supply chain con un approccio alla pianificazione incentrato sul cliente, GDA, società controllata dal Gruppo Orizzonti attiva nel settore della distribuzione organizzata di beni alimentari e di largo consumo e soprattutto nel Sud Italia, ha implementato le soluzioni di category management e warehouse replenishment di Blue Yonder, gruppo multinazionale americano specializzato nella gestione della supply chain. Lo scopo: sviluppare un modello di distribuzione multi-formato che integra i negozi locali e la rete di distribuzione globale per una strategia di assortimento dinamica, sulla base della domanda e delle abitudini di acquisto dei consumatori.

Con le soluzioni di Blue Yonder e con la collaborazione ulteriore di Athena Retail e Inventory Management, GDA ha ridotto e ottimizzato le scorte; creato piani di assortimento localizzati, attuabili e che tengono conto dello spazio del negozio per una crescita più profittevole; ma anche ottenuto informazioni dettagliate sulle abitudini di acquisto degli acquirenti che possono essere sfruttate per “pianificare ed eseguire promozioni, ottenendo tassi più elevati di soddisfazione e migliorando gli obiettivi di vendita per categoria e profittabilità”, ha dichiarato Johan Reventberg, presidente, EMEA, Blue Yonder.

 

 

Consigliamo la lettura anche dei seguenti articoli per un approfondimento

Supply Chain: come cambiano in funzione dell’emergenza Covid-19

Blue Yonder: AI e Machine learning per una supply chain più efficiente

 

 

 

Immagine fornita da Shutterstock.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*