Partnership

Microsoft Italia: accelerare l’adozione di servizi cloud fra le imprese

La partnership comprende l’ingresso di Capgemini nel programma “Ambizione Italia Cloud Region Partner Alliance” di Microsoft Italia. Ecco cosa prevede nei dettagli [...]
Qlik e Fujitsu insieme nel Cloud analytics
  1. Home
  2. News
  3. Microsoft Italia: accelerare l’adozione di servizi cloud fra le imprese

L’alleanza fra Microsoft Italia e Capgemini mette al centro i servizi cloud, per accelerarne l’adozione da parte delle imprese italiane.

La partnership comprende l’ingresso di Capgemini nel programma “Ambizione Italia Cloud Region Partner Alliance” di Microsoft Italia. Ecco cosa prevede nei dettagli.

La partnership fra Microsoft Italia e Capgemini

L’iniziativa di Microsoft, nota come “Ambizione Italia Cloud Region Partner Alliance”, è datata marzo 2022.

L’intento è favorire l’innovazione in maniera più capillare sul territorio italiano. Le imprese potranno così accedere ai benefici derivanti dall’utilizzo della tecnologia Microsoft insieme all’expertise dell’ecosistema di partner dell’azienda. L’ecosistema già s’impegna a sviluppare la regione Data Center italiana di Microsoft.

“L’adesione di Capgemini alla Cloud Region Partner Alliance di Microsoft”, dichiara Andrea Falleni, Amministratore Delegato di Capgemini in Italia, “rappresenta un ulteriore rafforzamento della partnership strategica fra Capgemini e Microsoft sul mercato italiano. Attraverso le nostre competenze nei settori chiave del tessuto economico italiano, Capgemini offre soluzioni verticali alle aziende enterprise, consentendo loro di sfruttare al meglio le potenzialità delle piattaforme cloud Microsoft per affrontare in modo innovativo le crescenti sfide del business”.

Il programma di Microsoft Italia per l’adozione dei servizi cloud

In base all’accordo, Capgemini offrirà soluzioni business e servizi sulla piattaforma cloud Microsoft per le imprese italiane attive in alcuni settori strategici: il mondo finanziario, manifatturiero e retail. L’obiettivo è infatti promuovere ed accelerare l’avvio di progetti d’innovazione.

WHITEPAPER
Decisioni più rapide con l’intelligenza artificiale
Cloud storage
Hybrid cloud

La collaborazione fa leva sulla prossima regione Data Center italiana di Microsoft. L’iniziativa è volta ad assicurare accesso ai servizi cloud innovativi e focus sui temi chiave: data sovereignty, sostenibilità, cybersecurity e compliance.

Le piattaforme cloud Microsoft si uniranno con le soluzioni, servizi e competenze di Capgemini. In particolare, gli scenari chiave nei processi di digitalizzazione delle organizzazioni sono i seguenti:

  • la modernizzazione ed evoluzione dei sistemi core delle imprese in campo finanziario;
  • l’automazione dei processi produttivi e distributivi per le aziende del settore manifatturiero, automotive e retail;
  • la trasformazione della customer experience, puntando sulla valorizzazione dei dati delle organizzazioni.

La sinergia e le competenze specifiche dei team multidisciplinari permetteranno alle imprese italiane di usufruire del potenziale della tecnologia e del digitale. A supporto saranno gli strumenti cloud-first e di intelligenza artificiale, per coniugare il processo di trasformazione digitale con la sostenibilità.

Le competenze digitali

Accanto alle soluzioni tecnologiche, l’alleanza si concentra inoltre sulle competenze digitali. Infatti l’alleanza metterà a frutto anche un piano congiunto di formazione e risorse ad hoc per le imprese. Punta a favorire la diffusione di una cultura digitale nelle organizzazioni. Le organizzazioni potranno dunque cogliere ogni vantaggio della digitalizzazione, rispondendo alle sfide globali e sostenendo la crescita.

“La Cloud Region Partner Alliance è un programma strategico”, commenta Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia, perché ci permette, “grazie al contributo fondamentale dei nostri partner, di guidare le imprese italiane – pubbliche e private – nel percorso di transizione digitale, semplificando l’accesso a servizi cloud locali e sicuri e accelerando scenari d’innovazione e di crescita. Siamo molto felici dell’ingresso di Capgemini nel progetto, una partnership già consolidata a supporto della competitività del tessuto economico del Paese”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp