Dashboarding

Marketing digitale: +75% aumento dati in tre anni

Una grande mole di informazioni, in così forte accelerazione, può generare confusione. Ecco come la piattaforma 4Analytics di Spider 4 Web aiuta le aziende a prendere la decisione giusta con un approccio data-driven, passando dalla reportistica al dashboarding

Pubblicato il 24 Ott 2023

Marketing digitale: 4Analytics aiuta a mettere ordine ai dati

Il marketing digitale genera un’enorme mole di informazioni: 4Analytics, una soluzione con un approccio data-driven, è in grado di semplificare la complessità.

Ecco cosa propone, anche ai non addetti ai lavori, Spider 4 Web per supportare il processo decisionale.

Marketing digitale: l’impatto sui dati

I dati, che provengono dagli ecosistemi da cui le imprese traggono informazioni per valutare le proprie strategie di marketing, registrano un forte aumento.

Secondo il settimo rapporto “State of Marketing” di Salesforce, in tre anni il marketing digitale ha registrato un aumento del 75% dei dati per le strategie aziendali. Ma questa mole di dati può creare confusione fra cifre, tabelle, statistiche e grafici. Prima di passare all’analytics, richiede un’accurata raccolta.

Occorre dunque mettere ordine nei dati per agevolare il processo decisionale, rendendo il decision-making più corretto nel districarsi fra campagne marketing, piattaforme social, sito internet, ads e CRM.

L’obiettivo infatti è quello di selezionare le fonti e aggregarle su un unico portale al fine di rendere immediati i risultati ottenuti.

I vantaggi della piattaforma

Sono tre gli elementi chiave che definiscono una piattaforma user oriented: la rapidità di raccolta e trasmissione dei dati attraverso i connettori; la possibilità di ricavare da tutte le fonti considerate prioritarie; la personalizzazione della dashboard.

Infatti “ogni informazione viene data in tempo reale, dando così la possibilità di capire quali azioni o campagne stanno funzionando e quali invece no”, commenta Simone Perenzin, COO di Spider 4 Web, agenzia friulana di digital marketing che ha sviluppato il sistema 4Analytics, nel quartier generale di Fiume Veneto.

Inoltre 4Analytics può essere customizzato sulle reali necessità di un’azienda, attingendo a ogni fonte. Le fonti sono: social, promozione su Meta, campagna di mail marketing, dati in un sistema CRM o in altri software aziendali.

La personalizzazione della dashboard, infine, permette ai responsabili marketing e al management di ottenere metriche ancora più immediate. Offre anche informazioni basate sui KPI secondo un approccio data-driven.

I dettagli

4Analytics è una piattaforma unica, dove far convergere tutti i dati disponibili per renderli fruibili. Dunque diventano “facilmente leggibili anche dai non addetti. È un cambio di approccio: si passa dalla reportistica al dashboarding“, secondo Perenzin: “Avere un hub dove tutte queste informazioni possono confluire, con aggiornamenti in tempo reale e con una grande facilità di consultazione è la strada per arrivare a prendere la decisione giusta nel minor tempo possibile“.

Le dashboard, secondo Andrea Pizzato, CEO di Spider 4 Web, sono cruscotti interattivi “che permettono di visualizzare graficamente i dati provenienti da diverse sorgenti“. Possono infatti “mettere insieme tutte queste informazioni e avere così uno sguardo globale“.

Andrea Pizzato, CEO di Spider 4 Web, e Simone Perenzin, COO di Spider 4 Web (4Analytics)
Andrea Pizzato, CEO di Spider 4 Web, e Simone Perenzin, COO di Spider 4 Web (4Analytics)

Una serie di dashboard “aggrega i dati messi a disposizione dalle diverse piattaforme web e software aziendali tramite il collegamento a dei connettori, in modo da poterli restituire in un unico hub”, sottolinea Perenzin, per “agevolare la lettura per dare supporto al processo decisionale”.

“In un approccio data-driven, 4Analytics semplifica quella che è la raccolta dei dati dai diversi ecosistemi di riferimento per un’azienda e la loro lettura”, conclude Perenzin.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2