competenze digitali

Formazione Stem per le studentesse italiane, sette le università coinvolte



Indirizzo copiato

La borsa di studio Amazon Women in Innovation è rivolta alle giovani donne che studiano in prestigiose università italiane. La collaborazione tra Develhope e AWS nel programma re/Start punta a supportare le diplomate e anche le NEET campane a entrare nel mondo del cloud. Ecco come

Pubblicato il 29 feb 2024



La borsa di studio di Amazon

Amazon ha inaugurato la sesta edizione della borsa di studio Amazon Women in Innovation, mentre AWS (Amazon Web Services) offre il programma di ormazione AWS re/Start in collaborazione con Develhope.

Le nuove opportunità consistono nel promuovere lo sviluppo delle competenze Stem tra le giovani studentesse universitarie, diplomate e NEET del nostro Paese.

La borsa di studio di Amazon

Amazon Women in Innovation è il progetto di borse di studio di Amazon per le studentesse universitarie che affrontano un percorso di studi in ambito Stem. Sono sette le Università italiane coinvolte: quest’anno, alle riconfermate Università degli Studi di Cagliari, Politecnico di Milano, Università Federico II di Napoli, Università degli Studi di Palermo, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata e Politecnico di Torino, si aggiunge per la prima volta l’Università degli Studi di Catania.

Ogni borsa di studio, dedicata a sette studentesse, dura 3 anni e offre un finanziamento pari a 6.000 euro all’anno e l’opportunità per le vincitrici di avvalersi di una mentor Amazon, una manager dell’azienda per offrire alle sette studentesse provenienti dai sette atenei coinvolti un aiuto per lo sviluppo di competenze utili per il lavoro futuro.

Il supporto spazia dalle tecniche per realizzare un curriculum efficace ai consigli per un colloquio di lavoro. Dal suo debutto nel 2018, il progetto ha permesso di emergere a diciannove giovani meritevoli tramite l’erogazione di altrettante borse di studio, ognuna del valore di 6.000 euro all’anno per tre anni.

Il programma AWS re/Start

Gratuito e full-time, il progetto punta a sviluppare le competenze necessarie per l’avvio di una carriera professionale nell’ambito del cloud computing.

L’edizione è volta alla formazione di almeno 25 studentesse, almeno metà delle quali dovrà possedere i seguenti requisiti: età inferiore ai 25 anni; NEET (che non studiano e non lavorano) residenti in Campania.

L’altra metà invece potrà essere costituita da donne campane diplomate, senza ulteriori limitazioni.

Grazie all’apprendimento basato su scenari reali, laboratori pratici e corsi, le studentesse potranno acquisire le competenze di cui necessitano per l’accesso professionale al mondo cloud.

Il corso partirà il 4 marzo 2024, durerà 12 settimane con impegno full-time (6/8h al giorno). La formazione sarà completamente da remoto.

Una volta concluso il programma, Develhope offrirà alle studentesse l’opportunità di essere messe in contatto con aziende partner, sostenendone l’entrata nel mondo tech, per ruoli di livello entry nel cloud come operazioni cloud, affidabilità del sito, supporto all’infrastruttura e funzioni di supporto aziendale tecnicamente collegate.

L’obiettivo fissato dal programma politico della Commissione europea prevede che entro il 2030 il 75% delle aziende usi cloud computing, big data e intelligenza artificiale (AI).

In Amazon crediamo che la formazione, in particolare in ambito STEM, abbia un ruolo chiave nello sviluppo di un percorso professionale di qualità per molti giovani del nostro Paese. È per questo motivo che ci impegniamo a rendere le competenze scientifiche e informatiche più accessibili, rivolgendo particolare attenzione alle giovani donne, con l’obiettivo di ridurre il gender gap in settori che ancora oggi vedono una presenza femminile ridotta”, commenta Mariangela Marseglia, VP & Country Manager, Amazon.it e Amazon.es.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5