Ibm lancia FlashSystem 9100: lo storage pensato per l’impresa multi-cloud - Big Data 4Innovation
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Ibm lancia FlashSystem 9100: lo storage pensato per l’impresa multi-cloud

Antonello Salerno

Un’organizzazione multi-cloud che basa sui dati la propria attività ha bisogno di sistemi di storage all’altezza di questa scelta, che si basi sulla non mobile voltile memory express (Nvme), oltre che su intelligenza artificiale, multi-cloud e containers. Per venire incontro a queste esigenze Ibm lancia la nuova linea di array all-flash Flash System 9100, che definisce come “flessibili, moderni, agili e sistemi storage ottimizzati con Nvme dotati di tecnologie Ibm Soectrum Virtualize e Ibm FlashCore.

“I nuovi sistemi di storage Ibm FlashSystem 9100 (nella foto a fianco) – spiega Ed Walsh, general manager, Ibm Storage e Software-Defined Infrastructure – sono ciò che il mercato attende da sempre. Sono internamente dotati tecnologia Nvme, funzionalità di deduplica e accelerazione hardware della compressione, densità flash 3D-TLC, tutti i vantaggi offerti dalla tecnologia Ibm FlashCore, oltre a un lungo elenco di moderne soluzioni Spectrum Storage per la protezione dei dati software-defined all’avanguardia nel settore per le attuali aziende multi-cloud basate sui dati. È stato appena ridefinito ciò che un sistema di storage di dati aziendali dovrebbe essere”. 

Ibm FlashSystem 9100 offre i vantaggi combinati della tecnologia FlashCore, spiega Ibm,  profondamente integrata con le funzionalità software-defined multi-cloud-centric delle soluzioni Ibm Soectrum Storage.Gli array all-flash ottimizzati con NVMe offrono fino a 2 PB di  spazio storage utilizzabile in soli 2RU e fino a ben 32 PB di all-flash in un unico standard rack 42RU.

“Ogni gruppo IT deve offrire soluzioni di business continuity, provisioning di copie dei dati e management solutions per le imprese di dimensioni maggiori. Queste due sfide correlate possono deviare risorse sostanziali e attenzione da altre attività business-critical – sottolinea Eric Burgener, vicepresidente di Storage preposto alle ricerche presso Idc. Array di storage altamente ottimizzati per il flash che offrono una gamma completa di servizi di dati di classe enterprise e supporto per le più recenti tecnologie NVMe, come IBM FlashSystem 9100, forniscono le prestazioni, la scalabilità e la funzionalità in grado di risolvere i problemi che affliggono le aziende multi-cloud basate sui dati”.

Giornalista dal 2000, dopo la laurea in Filologia italiana e il biennio 1998-2000 all’Ifg di Urbino. Ho iniziato a Italia Radio (gruppo Espresso-La Repubblica). Poi a ilNuovo.it, tra i primi quotidiani online nati in Italia, e a seguire da caposervizio in un’agenzia di stampa romana. Dopo 10 anni da ufficio stampa istituzionale sono tornato a scrivere, prima su CorCom, nel 2013, e poi anche per le altre testate del gruppo Digital360. Mi muovo su tutti i campi dell’economia digitale, con un occhio di riguardo per cybersecurity, copyright-pirateria online e industria 4.0.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi