L’importanza della AI per il mondo dell’energia

Le nuove sfide che interessano gli operatori del mondo energetico, a partire dall’integrazione delle fonti pulite, possono essere affrontate con più efficienza grazie all’analisi intensiva dei dati [...]
AIOps
  1. Home
  2. Data Analytics
  3. Business Analytics
  4. L’importanza della AI per il mondo dell’energia

L’energia elettrica è un bene che diamo per scontato tanto che quasi ci accorgiamo della sua esistenza soltanto nel momento della sua indisponibilità, ovvero in occasione dei blackout e dei cali di tensione, quando i call center dei fornitori di energia vengono sommersi di chiamate da parte degli utenti che si lamentano per il disservizio.

L’energia elettrica, in effetti, non è una materia prima che si trova liberamente in natura, ma va generata e trasmessa sino a milioni di punti di consumo. Non solo: i fornitori di energia devono acquistare, vendere e scambiare volumi di elettricità sui mercati elettrici, così come devono tenere traccia dei pagamenti e dei consumi effettuati dai consumatori finali. In breve, il funzionamento dell’elettricità è un processo tecnologico estremamente complesso che, anche se per fortuna sempre più di rado, può andare incontro a qualche problema come ci accorgiamo appunto in occasione dei blackout.

Le nuove sfide per l’energy

Oltre a questa complessità, il tradizionale paradigma di generazione e trasmissione dell’elettricità si sta ulteriormente complicando a causa di una enorme trasformazione: da una produzione centralizzata e basata sulle risorse di origine fossile, infatti, si sta passando ad una completamente distribuita, fondata sulla presenza di migliaia di impianti rinnovabili (eolico e fotovoltaico su tutti) presenti sul territorio nazionale. Dunque le utility e i gestori di rete hanno di fronte a sé un doppio compito: da un lato continuare ad assicurare la fruizione dell’elettricità ai clienti finali e dall’altro devono favorire l’integrazione di queste nuove fonti pulite nel sistema elettrico, come peraltro imposto dalle normative italiane ed europee.

Il ruolo dei dati

Tali sfide possono essere affrontate soltanto con il supporto del digitale, in particolare attraverso l’analisi intensiva dei dati che hanno a che fare con la produzione e trasmissione di elettricità: dalle previsioni meteorologiche, alla domanda/offerta in una determinata area territoriale, al prezzo zonale, ecc, gli attori del mondo dell’energia hanno bisogno di conoscere quanto più rapidamente possibile la situazione sul mercato, così da prendere le migliori decisioni. In particolare, le soluzioni di Intelligenza artificiale si stanno già oggi dimostrando estremamente utili agli operatori del settore, aprendo la strada ad una migliore previsione del fabbisogno e a una più ottimale gestione delle risorse.

New call-to-action

 

L’AI a supporto dell’integrazione delle rinnovabili

In particolare, come segnala un recente rapporto di EY, con il supporto di altre tecnologie innovative (IoT, sensoristica, big data e Blockchain) l’intelligenza artificiale sembra avere tutte le caratteristiche necessarie per evidenziare il potenziale delle fonti rinnovabili. Queste ultime, a causa della loro intermittenza – cioè dell’impossibilità di produrre 24 ore su 24 – pongono importanti problemi al funzionamento continuo della rete elettrica, che può facilmente sfociare in problemi di congestione o di carenza elettrica a livello locale. In particolare, visto che una quantità crescente di megawattora (MWh) proviene proprio da questo tipo di fonti rinnovabili intermittenti, la previsione dei relativi livelli di produzione diventa fondamentale per garantire una rete stabile ed efficiente. Prima dell’intelligenza artificiale, la maggior parte delle tecniche di previsione si basava su modelli meteorologici statici che però offrivano una visione ristretta delle variabili che influenzano la capacità di produzione delle energie rinnovabili. Oggi, invece, gli algoritmi di intelligenza artificiale possono essere programmati con set di dati meteorologici storici, misurazioni in tempo reale provenienti da stazioni meteorologiche locali, parametri che arrivano da sensori e così via. I modelli di intelligenza artificiale sono poi in grado di combinare questi risultati con i consumi storici di un’area territoriale nelle particolari fasce orarie, consentendo così una maggiore efficienza nella gestione della rete elettrica.

Gli altri benefici dell’AI

Per i fornitori di energia, la disponibilità di informazioni più accurate sulla capacità di produzione delle fonti pulite può assicurare anche dei vantaggi commerciali importanti: in particolare, diventa possibile effettuare offerte migliori e più tempestive nei mercati all’ingrosso dell’energia, con relativi risparmi, migliorando al contempo l’affidabilità e riducendo le riserve operative necessarie. Oltre a favorire l’ascesa delle rinnovabili, l’intelligenza artificiale assicura ulteriori opportunità al mondo delle utility: ad esempio, gli algoritmi di intelligenza artificiale possono rilevare automaticamente i disturbi in tempo reale di guasti meccanici nelle apparecchiature, migliorando così l’affidabilità e l’efficienza del sistema di alimentazione. In particolare, utilizzando i dati provenienti dai sensori IoT, gli algoritmi possono imparare a distinguere e classificare con precisione i dati operativi normali dai veri e propri malfunzionamenti del sistema, riducendo così il numero di falsi allarmi. O, ancora, diventa possibile automatizzare tutta una serie di processi aziendali, liberando le risorse interne per attività a maggiore valore aggiunto. Per il cliente finale, impresa o privato, l’AI – attingendo ai dati prodotti continuamente dagli Smart Meter, ossia i contatori elettrici di nuova generazione – può consentire di ricevere offerte più mirate, magari personalizzate in base alla peculiare fascia oraria di consumo.

L’offerta di Dell Technologies per la l’intelligenza artificiale

Le potenzialità della AI nel mondo dell’energia sono note a un attore protagonista del mondo AI come Dell Technologies, che è in grado di proporre una serie di soluzioni progettate, testate e validate per l’intelligenza artificiale, l’analisi dei dati e l’HPC (High Performance Computing).

Ciò che è importante è spostarsi con sicurezza dalla possibilità alla realtà.

Per una azienda che si avvicini all’intelligenza artificiale o che sia già pronta a portarlo al livello successivo, accelerare i risultati intelligenti richiede allineamento, ottimizzazione e scalabilità. Dell Technologies può aiutare in ogni fase del processo:

  • Allineare il business e l’IT con una cultura del dato
  • Sfruttare qualsiasi dato, ovunque si trovi
  • Raggiungere il successo su qualsiasi scala man mano che si cresce

Le Ready Solutions di Dell EMC per l’intelligenza artificiale includono tutto ciò di cui hai bisogno per accelerare le tue iniziative AI. Aiutando a rendere l’intelligenza artificiale più semplice, queste soluzioni pre-progettate e pre-convalidate sono ideali per l’apprendimento automatico e profondo in modo da poter ottenere più velocemente e più profonde intuizioni sui vostri clienti e sul vostro business.

Aiutando a rendere l’intelligenza artificiale più semplice, queste soluzioni convalidate accorciano il tempo di implementazione da mesi a settimane, garantendo prestazioni senza precedenti per la modellazione AI con i principali server PowerEdge e lo storage PowerScale.

Più nel dettaglio, le soluzioni Dell EMC Ready Solutions per l’AI, l’analisi dei dati e l’HPC uniscono le capacità di computing, storage e networking con architetture potenti e scalabili per ridurre le complessità, sfruttare un maggior numero di opportunità e accelerare così l’innovazione in ambito private cloud, public cloud e nell’edge. Un ulteriore aiuto allo sviluppo dell’artificial intelligence del mondo dell’energia, arriva anche dall’hardware, che deve essere in grado di supportare le prestazioni e la capacità necessarie per ottimizzare l’analisi dei dati. Le tecnologie di intelligenza artificiale che utilizzano le workstation Dell Precision sono capaci di accelerare l’innovazione basata sui dati nelle configurazioni che rendono la tecnologia avanzata accessibile a tutte le organizzazioni. Invece, per i progetti di grandi dimensioni che richiedono server ottimizzati per carichi di lavoro a uso intensivo di dati, la soluzione ideale è rappresentata dai server Dell EMC PowerEdge, che ottimizzano le prestazioni di elaborazione in un’ampia gamma di applicazioni con architetture altamente scalabili.

Dell EMC PowerScale All-Flash scale-out NAS offre le prestazioni analitiche e l’estrema concorrenza per alimentare costantemente gli algoritmi analitici più affamati di dati. Questa soluzione semplice e flessibile elimina i colli di bottiglia dell’I/O per accelerare i cicli di apprendimento rispettando i requisiti normativi e di politica aziendale. Dell EMC PowerScale offre i dati necessari per il machine learning ad alte prestazioni e il deep learning. Con capacità superiori di bassa latenza, alto throughput e I/O in parallelo, Dell EMC PowerScale è il complemento di storage ideale per il calcolo accelerato dalle GPU per i carichi di lavoro AI, comprimendo efficacemente il tempo necessario per la formazione e il test di modelli analitici per set di dati multi-petabyte. Come ulteriore vantaggio, lo storage PowerScale All-Flash può essere aggiunto a un cluster Isilon esistente per accelerare e sbloccare il valore di enormi quantità di dati non strutturati.

A corollario, tutta l’offerta di Data Protection con le soluzioni di gestione e protezione dei dati che salvaguardano i vostri dati ovunque siano, per ogni fase del ciclo di vita dell’AI.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*