Citrix automatizza la distribuzione delle app: nasce l’App delivery and security service

La nuova soluzione intent-based su cloud elimina la complessità da ogni step, dall’approvvigionamento alla messa in sicurezza, fino all’on-boarding e alla gestione. Arriverà sul mercato nel quarto trimestre 2021 [...]
  1. Home
  2. Business Intelligence
  3. Software Business Intelligence
  4. Citrix automatizza la distribuzione delle app: nasce l’App delivery and security service

Una nuova soluzione intent-based su cloud che automatizza i processi in tempo reale per distribuire le app in maniera sicura: si tratta del Citrix App Delivery and Security Service, nato per aiutare i reparti IT a svolgere uno dei propri compiti più difficili eliminando la complessità da ogni step della distribuzione delle app, incluso l’approvvigionamento, la messa in sicurezza, l’on-boarding e la gestione, mettendo l’IT in condizione di offrire un’esperienza che migliora la motivazione e la produttività degli utenti.

“L’esperienza applicativa è la nuova moneta di scambio per l’IT – afferma Rohit Mehra, group vice president, Network and Telecom Infrastructure presso la società indipendente di ricerca Idc – Le organizzazioni che offrono un’esperienza sicura e affidabile possono migliorare il loro vantaggio competitivo insieme alla produttività della forza lavoro, ma per fare questo è necessario un nuovo approccio e un sistema di distribuzione delle app che sia in grado di identificare automaticamente i problemi e di risolverli”.

Grazie alla nuova soluzione messa in campo da Citrix, disponibile sul mercato dal quarto trimestre 2021, sarà possibile aiutare l’IT a trasformare la distribuzione delle app da un lento processo manuale basato in larga parte su congetture in uno efficiente, automatizzato e guidato da intenti, in modo che possa acquisire l’agilità necessaria a tenersi al passo con il business e generare risultati significativi.

WHITEPAPER
Suggerimenti e strumenti pratica per difendersi dagli attacchi informatici.
Sicurezza
Cybersecurity

Tra le funzionalità principali dalla nuova soluzione c’è il fatto che sia intent-based, quindi in grado di tradurre automaticamente intenti tecnici e di business nella distribuzione di applicazioni e in policy di sicurezza e configurazione. “Gli amministratori, per esempio – spiega Citrix in una nota – possono definire una soglia di latenza massima accettabile per una determinata area e i server e i sistemi si adatteranno per mantenere la distribuzione delle app entro quei parametri”. La soluzione è in grado di individuare automaticamente e corregge eventuali problemi relativi alla distribuzione delle applicazioni come il degrado delle performance, nuove richieste o interruzioni di corrente. Quando un server lento rimane scoperto, può essere automaticamente rimosso dal pool di bilanciamento di carico. Il servizio inoltre raccoglie e analizza 10 miliardi di punti dati al giorno da oltre 1 miliardo di utenti su 50.000 network in 200 Paesi, per offrire visibilità in tempo reale sullo stato di Internet. Con questi dati, l’IT può ottimizzare l’esperienza applicativa per gli utenti individuali e suggerire le migliori location per siti di hosting addizionali nel caso in cui il traffico aumenti, per mantenere gli stessi livelli di servizio. Quanto alla sicurezza, il web application firewall integrato, la gestione dei Bot e la protezione delle Api potenziano la protezione olistica degli asset di maggior valore e più vulnerabili.

“Il servizio Citrix App Delivery and Security cambierà le regole del gioco per il SAAS e i microservizi – sottolinea Geoffrey Knaak, Technical Manager, Senior Systems Administrator di Aria Systems – Possiede infatti il mix perfetto di possibilità di personalizzazione e intelligenza incorporate che permetterà alle aziende di migliorare i loro ricavi generando le app velocemente e in maniera sicura senza sacrificare le funzionalità da cui dipendono i loro clienti”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*