Pure Storage cresce in Italia nel finance e nella PA - Big Data 4Innovation
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Pure Storage cresce in Italia nel finance e nella PA

Antonello Salerno

Pure Storage consolida la propria posizione sul mercato italiano, con una crescita del 63% nel quarto trimestre 2018. “Grazie alle tecnologie all’avanguardia e al modello Evergreen, Pure supporta varie realtà del nostro Paese che puntano ad innovare e a fornire prodotti e servizi più efficienti al mercato – afferma Mauro Bonfanti (nella foto in basso), regional director Italy della società – I nostri clienti apprezzano la semplicità e le ottime performance delle nostre soluzioni, che consentono di ridurre il tempo di manutenzione e gestione dello storage a favore di un maggior focus sull’innovazione e sul miglioramento di prodotti e servizi. I nostri clienti inoltre, ci percepiscono come un partner a lungo termine su cui poter contare sia per il supporto delle attività quotidiane sia in ottica di crescita futura del loro business”.

Tra gli ultimi clienti acquisiti dalla società c’è il Comune di San Benedetto del Tronto, capofila del progetto volto a costituire un unico portale di servizi per 64 municipalità marchigiane. “Pure Storage ci aiuta a migliorare le prestazioni del sistema, e favorisce la nostra innovazione perché con la propria tecnologia all flash rappresenta una vera rivoluzione nel panorama dell’offerta IT, garantendo l’eccellenza al giusto prezzo – afferma Mauro Cecchi, direttore Servizio sviluppo organizzativo e Sistemi Informativi del Comune – Vi è anche un altro aspetto rilevante che riguarda il risparmio, non solo di tempo e di lavoro ma di spazio fisico per l’hardware, nonché il taglio dei costi di elettricità ad esso collegati. Possiamo stimare che grazie a Pure Storage abbiamo ottenuto un risparmio di circa il 20% dei costi di gestione”.

Quanto a Banca Popolare di Sondrio, Pure Storage  FlashArray ha supportato la gestione della complessa infrastruttura IT aziendale, liberando tempo e risorse.

Pure Storage ha contribuito a semplificare la nostra infrastruttura tecnologica, rendendo più facile per noi il mantenimento delle applicazioni business critical – sottolinea Piergiorgio Spagnolatti, IT Manager, Banca Popolare di Sondrio – I benefici hanno totalmente superato le nostre aspettative. Francamente non conosciamo altre soluzioni sul mercato che possano competere con quelle offerte da Pure“.

Gruppo Castelli, società specializzata nella produzione di formaggi e di prodotti caseari tipici italiani, ha scelto Pure Storage per supportare la business continuity e la strategia di gestione dell’IT, fondamentale per garantire l’alta disponibilità dei dati, e per eseguire gli aggiornamenti di sistema senza nessuna interruzione di servizio. “La tecnologia All Flash di Pure Storage si è dimostrata immediatamente efficace ed ha fornito diversi benefici quali continuità di business, ma anche risparmi, efficienza e razionalizzazione delle risorse – spiega Michele Gottardi, IT manager del Gruppo Castelli – Da quando abbiamo effettuato il deployment di Pure, l’outsourcing è stato azzerato, mentre le risorse dedicate alla manutenzione dello storage si sono ridotte di circa l’80%. Ciò significa che ora disponiamo di più tempo e di maggiori energie per altre attività”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi