Gaia-X: aderisce anche Dedagroup

Il polo di aggregazione delle eccellenze italiane del Software e delle Soluzioni as a Service annuncia la propria adesione in qualità di Day 1 Member riconoscendone il valore economico e sociale che persegue e condividendone gli obiettivi ultimi nella convinzione che porterà valore ai propri clienti [...]
  1. Home
  2. Big Data
  3. Gaia-X: aderisce anche Dedagroup

Dopo Retelit e Cy4Gate, Engineering e Aruba, anche Dedagroup, polo di aggregazione delle eccellenze italiane del Software e delle Soluzioni as-a-Service, aderisce al progetto di Cloud europeo Gaia-X. Un’infrastruttura di nuova generazione per la creazione di Data Space sovrani e sicuri, in coerenza con la Data Strategy europea. Ma anche un game changer per le imprese che operano nel settore dei dati: un sistema sicuro, federato e decentralizzato che intende soddisfare i più alti standard di sovranità digitale, promuovendo al contempo l’innovazione.

Dedagroup, che attraverso la trasformazione digitale accompagna il mondo delle imprese, della finanza e della Pubblica Amministrazione verso nuovi modelli di business e servizio basati sul Software as a Service, diventa Day 1 Member con l’obiettivo di trasferire a tutti i clienti il valore dell’attività che porterà avanti con i gruppi di lavoro della federazione Gaia-X per la definizione degli standard di condivisione dei dati.

Marco Podini, Presidente Esecutivo di Dedagroup

Marco Podini, Presidente Esecutivo di Dedagroup, argomenta “Negli standard di protezione del dato che Gaia-X mette in campo vediamo un elemento di tutela del software made in Italy e di tutto il know how che esso racchiude unitamente ad una protezione del dato dei nostri clienti che potranno così spingere su modelli di business basati sulla condivisione delle informazioni con maggior serenità e sicurezza. Ritengo che l’adesione degli operatori italiani al progetto sia un’ottima notizia, il segno evidente che l’Italia è pronta a contribuire nella scrittura del prossimo capitolo della Data Strategy Europea”.

WEBINAR
Un anno di lavoro da remoto: cosa cambia a livello tecnologico e organizzativo?
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

Roberto Loro, CTO di Dedagroup, prosegue “Già da molti anni il nostro Gruppo è impegnato nello sviluppo di piattaforme, anche Open Source – per l’interoperabilità di dati e servizi. Gaia-X porta questi temi, queste esperienze e competenze su scala europea. Dedagroup metterà a disposizione le proprie competenze ed esperienze Cloud, di interoperabilità dei dati e dei servizi, contribuendo allo sviluppo di nuovi use-case che beneficeranno delle nostre conoscenze dei processi in settori quali la Finanza, la Pubblica Amministrazione e la Moda. Gaia-X è un primo e importante passo verso l’affermazione di una via europea alla trasformazione digitale in cui le infrastrutture tecnologiche e cloud interoperabili unite ad una piattaforma cross-sector di interscambio dei dati e dei servizi saranno la chiave per l’innovazione digitale e per portare benefici concreti ai nostri clienti, siano essi aziende, enti o cittadini”.

 

Immagine fornita da Shutterstock.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*