Competenze digitali, il futuro è oggi. Ma gli studenti sono pronti? - Big Data 4Innovation
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Competenze digitali, il futuro è oggi. Ma gli studenti sono pronti?

È questo l’interrogativo che ha animato la terza edizione del rapporto annuale di University2Business, che sarà presentato il prossimo 15 dicembre presso il Politecnico di Milano. Ai raggi X le nuove generazioni, le università e le imprese

L’esperienza progettuale concreta nel mondo digitale, le conoscenze teoriche sull’innovazione digitale applicata al business, le competenze di sviluppo software, l’approccio imprenditoriale e il grado di internazionalizzazione. Sono questi i 5 ambiti su cui University2Business ha misurato il grado di preparazione degli studenti in materia di innovazione digitale, di imprenditorialità e di apertura internazionale. I risultati della terza edizione del rapporto annuale della società del gruppo Digital360, intitolato “Il Futuro è oggi: sei pronto?”, saranno presentati il prossimo 15 dicembre presso il Politecnico di Milano.

La ricerca di U2B ha coinvolto quest’anno oltre 4mila studenti universitari e 250 manager delle risorse umane, con un triplice obiettivo: analizzare la diffusione delle competenze digitali e imprenditoriali fra gli studenti universitari e valutarne l’evoluzione nel biennio 2015-2017; mappare l’offerta formativa sui temi dell’innovazione digitale e dell’imprenditorialità di tutte le università italiane; indagare il punto di vista degli HR Manager in merito alle digital soft skill e al mindset imprenditoriale dei talenti del futuro.

L’analisi è stata svolta mediante tre indagini parallele: una sugli studenti, una sulle imprese e una sulle università. La prima si è posta l’obiettivo di scattare una fotografia sulle “capacità digitali” e sulla “sensibilità imprenditoriale” degli studenti universitari italiani, mettendo a confronto i dati raccolti con quelli della ricerca 2015. L’indagine sulle università italiane ha voluto verificare se a fronte di una domanda in costante crescita sulle nuove professioni digitali, vi sia un’offerta formativa adeguata e in linea con i cambiamenti richiesti dal mondo del lavoro. Infine la ricerca sulle imprese. Se da un lato le tecnologie digitali hanno pervaso il mondo delle imprese a ritmi fino a qualche tempo fa inimmaginabili, dall’altro costringono gli HR Manager a reclutare dall’esterno nuove professionalità e ad aggiornare o riconvertire le competenze delle persone già presenti in azienda. In questo scenario, lo scopo della terza parte della ricerca 2017 è stato investigare il punto di vista degli HR Manager in merito a due aree distinte. Quanto sono importanti le competenze digitali e il mindset imprenditoriale nella scelta di un neolaureato? E ancora: cosa stanno facendo le aziende per sviluppare le digital soft skill dei loro dipendenti? E quali sono quelle più importanti?

I risultati della Ricerca saranno discussi dagli executive delle imprese partner della ricerca e da alcuni rappresentanti Istituzionali. Durante il convegno saranno presenti anche 3 case history di startup avviate da studenti universitari e alcuni studenti che si sono distinti nei contest lanciati sulla piattaforma di University2Business cui consegneremo un premio simbolico.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi