Partnership

Nutanix e Red Hat, accordo per l’innovazione multicloud



Indirizzo copiato

Red Hat Enterprise Linux viene integrato nella Nutanix Cloud Platform per creare un ambiente operativo uniforme, migliorando così la gestione delle applicazioni e dei dati in contesti multicloud ibridi

Pubblicato il 5 lug 2024



Mercato cloud italiano a doppia cifra: i dati dell’Osservatorio della Cloud Transformation

Nutanix integrerà Red Hat Enterprise Linux per potenziare l’innovazione e favorire i clienti in contesti multicloud ibridi. Le due aziende hanno annunciato un ampliamento della loro partnership. L’accordo prevede l’adozione di Red Hat Enterprise Linux come componente chiave della Nutanix Cloud Platform per sviluppare un ambiente operativo cloud uniforme attraverso una piattaforma unificata che gestisce applicazioni e dati su diverse infrastrutture multicloud ibride.

Una piattaforma che si distingue per la resilienza

La piattaforma si distingue per la sua resilienza, grazie a nodi autorigeneranti e a storage persistente nativo, essenziali per supportare le moderne implementazioni applicative. Queste caratteristiche assicurano prestazioni superiori e una scalabilità lineare. Inoltre, la Nutanix Cloud Platform è progettata per ottimizzare i costi operativi eliminando risorse computazionali e di archiviazione superflue.

Alla base di questa tecnologia vi è Nutanix AOS, che integra elementi di un sistema operativo tradizionale con servizi aggiuntivi. Con l’ampliamento di questa collaborazione, Nutanix AOS incorporerà le innovazioni enterprise-ready di Red Hat Enterprise Linux nelle funzionalità del sistema operativo tradizionale. Ciò permetterà a Nutanix di concentrarsi sullo sviluppo di nuova proprietà intellettuale con Nutanix AOS e offrire un modello operativo cloud più omogeneo per la gestione di applicazioni e dati su ambienti multicloud ibridi.

I vantaggi per i clienti

Numerosi tra i più rapidi e avanzati ambienti computazionali ad alte prestazioni nel mondo si affidano a Red Hat Enterprise Linux come piattaforma standard per la gestione e manutenzione del sistema Linux. Utilizzando questa piattaforma Linux d’eccellenza a livello enterprise, i team IT possono focalizzarsi sulle priorità operative, liberando risorse cruciali per il successo dei clienti.

Grazie al supporto garantito da Red Hat Enterprise Linux, i clienti godono di vantaggi significativi quali:

• Accesso diretto a esperti in soluzioni Linux enterprise dedicati alle necessità di un sistema operativo flessibile e scalabile.

• Maggiore stabilità delle infrastrutture cloud ibride che facilita la gestione e scalabilità dei carichi di lavoro cloud-native dal data center locale verso vari cloud pubblicici.

• Un accesso a soluzioni Linux ottimizzate in termini di sicurezza che incrementano la resilienza grazie al supporto dei team dedicati alla sicurezza dei prodotti e alla risposta agli incidenti.

In questo contesto di collaborazione rafforzata, Nutanix contribuirà anche a CentOS Stream lavorando con Red Hat e l’ampia comunità open source su funzionalità legate all’hypervisor oltre che alle prestazioni del networking e dello storage per carichi di lavoro emergenti nell’intelligenza artificiale (AI) su Red Hat Enterprise Linux.

Partecipando a CentOS Stream, Nutanix avrà l’opportunità di influenzare le future distribuzioni di Red Hat Enterprise Linux accelerando l’adozione delle applicazioni performanti sulla Nutanix Cloud Platform.

“Dalle applicazioni virtualizzate e cloud-native ai carichi di lavoro AI ed edge, un sistema operativo affidabile, coerente e completo rimane un componente critico dello stack tecnologico. Da decenni ormai Red Hat Enterprise Linux è un catalizzatore dell’innovazione aziendale; siamo lieti che la principale piattaforma Linux enterprise a livello mondiale sia ora alla base dell’espansione della nostra attuale collaborazione con Nutanix”, dichiarato Stefanie Chiras, senior vice president of Partner Ecosystem Success at Red Hat. “Nutanix e Red Hat sono posizionati in modo ideale per assistere i clienti nell’affrontare le continue evoluzioni del mercato”, ha aggiunto Thomas Cornely, senior vice president of Product Management at Nutanix.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5