FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Digital360: accordo con Beaconforce per servizi HR data-driven

Gabriele Faggioli

Digital360, in virtù di un accordo strategico di recente stipulato tramite la sua controllata P4I-Partners4Innovation con Beaconforce Italia, porta sul mercato una soluzione che integra ai servizi di advisory e di coaching in ambito HR, una piattaforma software per gestire in modo innovativo il monitoraggio e il conseguente miglioramento dell’engagement delle risorse.

L’accordo strategico mira ad accompagnare le imprese italiane di qualsiasi tipologia (indipendentemente dalla dimensione, dalla composizione societaria, dal settore di business e dall’estensione territoriale), in un percorso di misurazione e valutazione dello stato di motivazione e del livello di coinvolgimento dei  lavoratori. Un approccio innovativo a canone in grado di aumentare la capacità di leggere dati, sviluppare analisi predittive e intervenire per il miglioramento dell’organizzazione.

“L’accordo con Beaconforce rientra nella strategia di P4I-Partners4Innovation di creare un ecosistema di servizi e applicazioni per l’innovazione dei modelli di leadership e la gestione del capitale umano, all’interno di una più ampia strategia di advisory basata su servizi a canone, ricorsivi, sempre più incentrati sulle nuove tecnologie digitali” spiega Gabriele Faggioli, Amministratore Delegato di P4I-Partners4Innovation “Abilitati dalla piattaforma software Beaconforce, i servizi di advisory e coaching di P4I–Partners4Innovation contribuiranno ulteriormente ad innovare i servizi HR, facendoli evolvere verso un approccio più digitale, data-driven e personalizzato”.

L’AI per interpretare il livello di engagement dei lavoratori

L’engagement dei collaboratori rappresenta uno dei fattori critici di successo e una delle principali sfide delle organizzazioni impegnate nel percorso di trasformazione digitale. Lo dimostra la ricerca dell’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano secondo cui i lavoratori più coinvolti risultano anche più produttivi, propensi al cambiamento e disponibili a mettersi in gioco.

I sistemi tradizionali di valutazione dell’engagement sono basati sull’erogazione di ricerche e analisi statiche che consentono di interpretare il passato, ma non di prevedere fenomeni futuri per definire gli interventi necessari. Al contrario, l’utilizzo di Beaconforce in un percorso di coaching permette ai manager e alle Direzioni HR di avere a disposizione informazioni tempestive e di valore. Questo grazie ad una piattaforma che combina Intelligenza Artificiale e scienze comportamentali, per rilevare e interpretare il livello di engagement di ciascun collaboratore, raccogliendo dati per la valutazione del clima e del benessere organizzativo. Ciò facilita lo sviluppo di azioni migliorative.

 

 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi