Covid-19: Microsoft Office365 Education per erogare lezioni a distanza

Microsoft Italia ha formato 30.000 docenti sulle funzionalità di Office365 Education con un calendario di webinar in collaborazione con gli Uffici Scolastici Regionali in tutta Italia e un servizio di assistenza con numero verde ed e-mail dedicata [...]
Claudia Costa
  1. Home
  2. News
  3. Covid-19: Microsoft Office365 Education per erogare lezioni a distanza

Da quando è stata annunciata la chiusura delle scuole per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, grazie a Microsoft Italia sono stati formati in tutta Italia 30.000 docenti. L’azienda ha avviato una task force per aiutare gli istituti scolastici di ogni ordine e grado a dotarsi in tempi rapidi degli strumenti digitali più adeguati per erogare lezioni a distanza e garantire agli studenti continuità nel loro percorso di studi.

Un ricco calendario di webinar organizzati in collaborazione con gli Uffici Scolastici Regionali, ha illustrato le funzionalità di Office365 Education, un pacchetto di programmi e applicazioni, da sempre disponibili gratuitamente, in grado di trasformare la classe in un’aula digitale.

Oltre ai programmi tradizionali come Word, PowerPoint, OneNote, Outlook ed Excel, c’è Microsoft Teams, un hub digitale che permette di creare aule di collaborazione, ascoltare o addirittura vedere il proprio insegnante e seguire la lezione, interagire con lui e con i compagni, ponendo domande e condividendo contenuti sullo schermo o nella chat integrata.

Le soluzioni Microsoft integrano poi i Learning Tools: gli strumenti per migliorare le competenze di lettura e scrittura rivolti agli studenti con disturbi dell’apprendimento, in chiave accessibilità, affinché la tecnologia possa essere il motore per una società più inclusiva.

Per accompagnare il corpo docente in questo passaggio verso il digitale, Microsoft Italia ha inoltre istituito due numeri verdi (800 917 919 / 800 69 42 69) e un indirizzo mail dedicato scuole@microsoft.com a cui tutti gli insegnanti e dirigenti scolastici possono rivolgersi in caso di necessità o richieste sulle applicazioni Microsoft. 

 

Immagine fornita da Shutterstock.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*