FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Microsoft potenzia i corsi estivi online sul digitale e sull’IA

Claudia Costa

Il 42% dei diplomati e degli studenti universitari non si sente pronto ad affrontare il mondo del lavoro. Le materie scientifiche e tecniche sono quelle su cui i giovani si sentono meno preparati, rispettivamente il 30% e 42%. Il 77% vorrebbe ricevere suggerimenti e informazioni su eventuali corsi e contenuti per acquisire nuove competenze tecnico-scientifiche.

Lo rivela una survey Microsoft realizzata in collaborazione con Skuola.net. Sembra che siano proprio i settori tecnici e scientifici quelli che offrono e che offriranno sempre più in futuro opportunità di accedere a lavori ad alto potenziale di guadagno: si prevede che entro la fine del 2020 oltre 135.000 saranno i nuovi posti di lavoro creati nel solo ambito ICT, posizioni che non riusciranno a essere coperte per mancanza di competenze adeguate.

Per ridurre lo skill mismatch e quindi il divario tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle realmente disponibili, Microsoft e Fondazione Mondo Digitale hanno potenziato i corsi online gratuiti di Ambizione Italia per la Scuola, un programma nazionale di formazione dedicato all’Intelligenza Artificiale e Robotica rivolto a studenti dai 12 ai 18 anni e ai docenti in tutta Italia.5

Il lato umano dell’IA

Oltre 60.000 studenti e 55.000 docenti sono stati raggiunti con strumenti online e training che si sono svolti nei 37 hub dislocati in 14 regioni italiane nell’anno scolastico appena concluso. Durante i mesi estivi, l’impegno prosegue online attraverso corsi ad-hoc per avvicinare i giovani al digitale, sperimentare potenzialità e opportunità offerte dalle nuove tecnologie ed esplorare nuovi profili professionali.

“Con studenti e docenti ci interessa sviluppare il lato umano dell’intelligenza artificiale, costruito su una fiducia consapevole di rischi e problemi etici. Aiutiamo i giovani a sviluppare applicazioni inclusive di AI, pensate per il bene comune, per il benessere sociale e ambientale, per aumentare la sostenibilità dello sviluppo e ridurre disuguaglianze” ha dichiarato Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi