Telemetria al servizio dell’Insurance: Renault guarda ai data analytics - Big Data 4Innovation
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Telemetria al servizio dell’Insurance: Renault guarda ai data analytics

Antonello Salerno

Se il cliente ideale di ogni assicurazione auto è il guidatore prudente, per riconoscerlo le compagnie non dovranno più affidarsi alle sensazioni: grazie alla telemetria infatti sarà semplice analizzare i comportamenti di guida, e anche in base a quelli proporre ai clienti i contratti di assicurazione. Va in questa direzione l’accordo stipulato tra Rci bank and services, società finanziaria del gruppo Renault, e Octo telematics, provider globale specializzato nella fornitura di servizi telematici per il settore delle assicurazioni auto, che fornirà servizi metterà la sua avanzata capacità di analisi dei big data.

In sostanza, durante il processo di vendita, RCI Bank and Services offrirà ai clienti la possibilità di includere un dispositivo Octo a bordo del veicolo: questo consentirà di sviluppare un profilo completo di ogni driver e veicolo, che includerà un punteggio di guida. In questo modo potrà essere identificato lo stile personale di ogni automobilista, monitorando anche le condizioni dell’auto. Tutte informazioni che metteranno Rci nella possibilità di offrire servizi in base al profilo di guida di ciascun driver.

Internet of Things e Big data

La raccolta e l’analisi dei dati avverranno sulla piattaforma IoT Next Generation (Ngp) di Octo, sviluppata con il supporto di Salesforce, Software AG, Sas e Sap, e alle società di consulenza Deloitte e Capgemini.

Inoltre Rci Bank and Services utilizzerà i dati forniti da Octo per offrire un’esperienza personalizzata a ciascun cliente e una serie completa di servizi per l’utilizzo del veicolo,

compresi i premi in caso di comportamento alla guida ottimale. In relazione al punteggio di guida ottenuto, Rci Bank and Services e Octo saranno in grado di offrire formazione sulle capacità di guida, oltre a migliorare i prezzi dei premi assicurativi utilizzando il modello di assicurazione UBI- Usage Based Insurance.

Quanto al B2B, Rci Bank and Services offrirà dashboard complete per la gestione della flotta, con dati sui veicoli, comportamenti di guida, geolocalizzazione e dati finanziari.

Octo Telematics e il valore dei dati

“Il valore dei dati è evidente ed esteso a una vasta gamma di settori, soprattutto perché i consumatori comprendono di ricevere un servizio personalizzato e su misura, indipendentemente dal prodotto – commenta Fabio Sbianchi, Ceo di Octo Telematics – Gli assicuratori stanno già utilizzando i dati telematici e gli strumenti di analisi dei big data per percepire i loro clienti come individui e fornire polizze assicurative su misura. Siamo molto lieti di collaborare con Rci Bank and Services nell’aiutarli a conoscere i loro driver e a sviluppare con loro una stretta e gratificante relazione reciprocamente vantaggiosa. L’industria automobilistica sta seguendo altri settori che hanno già adottano la tecnologia al servizio dei clienti e questa partnership rappresenta un grande passo in avanti”.

“La tecnologia di Octo consentirà a Rci Bank and Services di offrire un’esperienza integrata di utilizzo dei veicoli ai marchi Alliance e della flotta privati attraverso servizi innovativi connessi e personalizzati – aggiunge Gianluca de Ficchy, Ceo di Rci Bank and Services – Grazie all’utilizzo dei dati forniti dal veicolo, avremo una migliore comprensione del comportamento dei conducenti e un migliore monitoraggio delle flotte aziendali. Questo ci consentirà di fornire ai nostri clienti servizi e assicurazioni su misura”.

Giornalista dal 2000, dopo la laurea in Filologia italiana e il biennio 1998-2000 all’Ifg di Urbino. Ho iniziato a Italia Radio (gruppo Espresso-La Repubblica). Poi a ilNuovo.it, tra i primi quotidiani online nati in Italia, e a seguire da caposervizio in un’agenzia di stampa romana. Dopo 10 anni da ufficio stampa istituzionale sono tornato a scrivere, prima su CorCom, nel 2013, e poi anche per le altre testate del gruppo Digital360. Mi muovo su tutti i campi dell’economia digitale, con un occhio di riguardo per cybersecurity, copyright-pirateria online e industria 4.0.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp